Impianto completo

I più frequenti dubbi qui hanno una risposta
Rispondi
marco
Messaggi: 3
Iscritto il: 21/02/2011, 17:34
Che utente sei?: Sviluppatore software

Impianto completo

Messaggio da marco » 22/02/2011, 17:28

Buongiorno.
Innanzitutto mi scuso in anticipo se questa non è la sezione corretta per il mio post.
Sono sicuro che eventualmente la sposterete nella sezione corretta. :) Ho da poco acquistato casa. La casa è di nuova costruzione e quindi non va ristrutturata, ma di domotico non c'è niente. Avevo quindi l'intenzione di creare alcuni automatismi per l'illuminazione, controllo dei consumi, controllo delle temperature e dell'umidita, allarmi, e video controllo sul giardino e sulla porta di ingresso. Ovviamente senza dover fare scassi nei muri o effettuare interventi pesanti in casa.
Dopo mesi di ricerca su Internet, e dopo aver valutato tantissime opzioni ho ritenuto che il fai da te non fa per me.
Mi sono imbattutto quindi in questo forum, che a mio parere contiene tantissime informazioni, che lette da me sono sembrate tante e che non sono riuscito ad inserire in un ragionamento completo.(ovviamente per mia ignoranza totale dell'argomento) :?:

Arrivo finalmente al punto.
Volevo inserire in casa le opzioni di domotica sopra citate.
Domande
1) Come si svolge l'intero processo di domotizzazione della mia casa? Ovvero materialmente cosa devo fare?
2) Ho visto che sul forum si possono scaricare i sorgenti in Delphi del vostro software. Date anche il codice del protocollo?
3) Materialmente quanto mi costerebbe attivare l'impianto(con le opzioni sopra citate.Do dettaglio dopo)?
4) In che modo intervenite voi? Ovvero cosa c'è di gratuito e cosa è a pagamento se scegliessi di installare il vostro impianto?
5) C'è un supporto tecnico o altro tipo di assistenza? Se si, in che modo viene fornito?

DETTAGLIO
Do il dettaglio della casa come ho pensato che debba essere automatizzata.

La casa(bilocale) si sviluppa su due piani e ha un giardino di circa 250 mq.
A) Il piano abitabile(piano terra) è composto di una camera da letto di un soggiorno-cucina e di un bagno.
B) Il piano inferiore accedibile tramite scaletta, ha un disimpegno, una camera, e un accesso al garage.
C) Il giardino è raggiungibile dal piano terra.

Quindi la casa è così suddivisa :
A) piano terra
1) soggiorno-cucina -> 2 porte finestra che accedono al giardino
2) bagno
3) camera da letto
4) piccolissimo disimpegno per accedere alla scala che va al piano di sotto
Domotizzazione
A) 1) -> Due telecamere per controllare l'accesso dalle porte che danno al giardino
-> telecamera alla porta di ingresso
-> controllo temperatura e umidità
-> controllo emissioni gas e accensione luce di emergenza in caso di black out
-> allarme sulle porte finestra che danno al giardino
-> allarme porta ingresso
A) 2) -> controllo temperatura e umidità, allarme sulla finestra che da sul giardino
A) 3) -> controllo temperatura e umidità, allarme sulla porta finestra che da sul giardino,telecamera, sensore per accendere luce piccolissima in caso di movimento solo di notte.
A) 4) ->3 luci che si accendono sempre, solo al passaggio. La scala è sempre buia anche di giorno.

B) piano inferiore accedibile tramite scaletta
1) disimpegno
2) una camera
3) garage.
Domotizzazione
B) 1) -> luce che si accende solo al passaggio
2) -> controllo temperatura e umidità indipendente dal resto della casa
3) -> Porta per accedere al garage: allarme sulla porta. (taglia fuoco)
4) -> telecamera(non visibile) per monitorare accesso esterno al garage

C) giardino.
-> irrigazione in diverse ore del giorno, divisa per zone. Per esempio la parte nord del giardino irrigazione dalle 6 alle 6.30. mentre dalle 7 alle 7.30 irrigazione della parte sud, il tutto automatizzato in diverse sezioni della giornata.(spero di essere stato chiaro)
-> illuminazione automatica ad un certo orario
NOTE:
* Dovrebbe essere presente un controllo dei consumi elettrici.
* Il video di tutte le telecamere dovrebbe essere convogliato "anche" su un unico punto(monitor e sistema per memorizzare) dove poter vedere le riprese in contemporanea di tutte le telecamere e poter selezionare una telecamera in dettaglio.Inoltre vorrei conservare le riprese in un hard disk e cancellarle solo dopo un certo periodo di tempo o comunque a mia discrezione.
Inoltre le telecamere dovrebbero riprendere solo se c'è movimento.
* Il sistema di allarme dovrebbe essere composto di più livelli azionabili a seconda di una mia scelta.
Dovrebbe comprendere : lettura impronte digitali e lettura scheda magnetica.
Quando per esempio sono a lavoro, voglio attivare solo l' allarme con scheda magnetica, mentre se vado in vacanza per due settimane voglio che entrambi i sistemi siano attivi. Inoltre se avviene un'infrazione deve essere contattata una centrale di polizia o dei carabinieri.

Inoltre vorrei sapere per esempio se è fattibile una personalizzazione dei comportamenti domotici in base all'impronta digitale letta in fase di controllo prima di entrare in casa.
Es.: Se entro io si aprono le tapparelle, si accendono le luci e lo stereo inizia a suonare un brano particolare dei Queen(perchè sono una persona allegra). Mentre se entra(con la sua impronta digitale) mia suocera, si accende solo una lucetta in fondo, e lo stereo suona "il silenzio".

Tutto il sistema dovrebbe essere "espandibile" o modificabile. Inoltre, ultimo nel post ma non per importanza sta il fatto che io di elettronica e di informatica ci capisco il giusto. Quindi mi interesserebbe sapere anche che livello di difficoltà c'è nell'apprendere il funzionamento di tutto.

Non so se tutto quello che ho inserito è fattibile. Di quello che è realizzabile vorrei conoscere la risposte alle 5 domande sopra in modo da farmi un'idea completa e prendere finalmente una decisione definitiva.

Ovviamente ho ancora molte altre domande da fare e tantissime curiosità, ma credo non sia il caso di buttare troppa carne al fuoco, più che altro per non confondermi.


Grazie
Marco

Max_Egodom3
Messaggi: 122
Iscritto il: 22/09/2009, 19:26

Re: Impianto completo

Messaggio da Max_Egodom3 » 23/02/2011, 21:20

Uao, che post! :o

Ciao Marco e benvenuto tra noi. :mrgreen:
Non posso che notare che i tuoi mesi di ricerca su internet, devono essere stati molti; mi sembra infatti che hai le idee veramente molto chiare, e sono molto contento nel leggere che l'integrazione è per te fondamentale, argomento principe della domotica.
Ora cerco di risponderti.
Prima di tutto, per un preventivo economico, ti consiglio vivamente di scrivere una mail direttamente in sede G.B.A. Italia - Egodom che gestisce la parte commerciale info@egodom.com, oppure vai alla pagina contatti http://www.egodom.com/index.php/it/contatti

Veniamo ora alle tue esigenze.
Come hai già previsto, sposto il tuo post su area più mirata.
Ciò detto, cercherò di darti risposte rapide ai tanti argomenti sollevati: ti prego di scriverci se non sarò chiaro in qualche passaggio, nelle apposite sezioni, già divise per argomento. :idea:
Ti inserisco il link della sezione principale, così hai tutto sotto mano: http://www.domotica-opensource.com/foru ... m.php?f=17

1. Cosa devo fare per domotizzare.
Gran parte del lavoro lo hai già fatto, identificando i tuoi bisogni.
Ora rimane da decidere come realizzare l'impianto. Qui non mi posso dilungare, ti consiglio solo di dire al tuo installatore, per quanto possibile di prevedere un quadro centrale, dove racchiudere i moduli elettronici. Noi consigliamo il centralizzato per motivi pratici di manutenzione (quelle poche volte che serve). Eventuali quadretti/scatole di derivazioni "sparse" vanno comunque bene (ma in numero limitato). Se ci sono dubbi scrivici.

2. Sorgenti
Su sourceforge.com abbiamo pubblicato sorgenti software, documentazione di protocollo e file grafici skin.
E' stata pubblicato un aggiornamento pochi giorni fa.
Trovi tutto al link: http://sourceforge.net/projects/egodom-smarthom/files/

3. Costi
Per chiedere un preventivo, vedi sopra.
In generale posso dirti che un impianto domotico Egodom costa in media il 30% in più di un impianto tradizionale.
Certamente NON spenderai 100.000 euro e neanche 20.000 euro.
Tutti pensano a cifre esorbitanti, invece ti accorgerai che sono CONTENUTE. ;)

4. Intervento nostro.
Tipicamente noi supportiamo l'installatore già in fase preliminare tramite appositi corsi (1 o 2 gg in base al livello).
A questo punto lui decide se occuparsi anche della configurazione del sistema, oppure chiede a noi di farla.
Nel primo caso, dovrai quindi pagare lui, altrimenti noi.
In sede di prima configurazione, si fa anche un corso al cliente, a cui viene lasciata documentazione impianto completa e manuale istruzioni. Tengo a precisare che la config riguarda solo le funzioni domotiche, perché quelle tipiche da impianto elettrico, sono Plug&Play = non devono essere configurate. ;)
Considera quindi che per un app.to medio, a meno di particolari richieste, la configurazione richiede circa 1/2 gg, comprese planimetrie interattive, icone dinamiche e scenari direttamente sul display della Centrale.
L'istruzione richiede un paio d'ore (più lungo a dirsi che a farsi). ;)

5. Assistenza
Successivamente, se hai internet, e puoi collegare la Centrale, noi o l'installatore possiamo collegarci anche da remoto (se autorizzati da te), per eventuale supporto remoto.
Per questo ci sono vari livelli di abbonamento, anche per i futuri upgrade dell'impianto.

6. DETTAGLI.
In questa fase, cerco di sottolineare alcuni punti che ci differenziano POSITIVAMENTE da altri sistemi.
Ti prego quindi di tenere conto quando sceglierai.
- Con Egodom NON hai vincoli sui componenti "a muro" che sceglierai. Sensori, pulsanti, motori ecc. sono di tua libera scelta NESSUN VINCOLO.
- Il sistema FUNZIONA SEMPRE. Il bus Egodom è usato solo per le automazioni e per la gestione clima. Luci e motori non smetteranno mai di funzionare.

Precisazioni sui tui punti.
A1) Attualmente integriamo telecamere IP Panasonic e Mobotix (se di tuo interesse ti scrivo i modelli), per la visualizzazione diretta anche tramite LCD della Centrale.
A2,3) temp e umidità li gestiamo: sono coordinati con allarme (se lo attivi in un certo modo a tua scelta, comandi anche il clima), e con i sensori (apri finestra = stopo clima di quella stanza),
A4) luci e sensori si parlano, con logiche a tua scelta, da impostare in centrale.

C) l'irrigazione è gestita in centrale, nessun costo aggiuntivo. I moduli timer, programmatori orari e zone irrigazione sono di immediata comprensione e li puoi impostare a tuo piacimento. Egodom gestire anche il sensore pioggia se presente, ed il blocco generale impianto.
I timer e programmi orari sono utilizzati per luci, motori, scenari ed attivazione a tempo allarme.
Li gestisci direttamente e semplicemente dall'LCD della Centrale.

CONTROLLO CARICHI.
E' previsto il modulo. Se si arriva alla soglia impostata, il sistema interviene e scollega i dispositivi che tu hai impostato, secondo priorità.

TELECAMERE.
Le telecamere di cui parlavo prima hanno tutte queste funzioni, registrazione immagine (quando necessario) su Server/Hard disk NAS esterno compresa.
Sono più o meno performanti, dipende dal modello.
Il tutto purtroppo dipende molto dal budget: puoi spendere da 3/400 euro fino a 1500 cad.

BIOMETRICO - IMPRONTE DIGITALI.
Nessun problema. Alcuni clienti li hanno installati e sono soddisfatti.
Su questo argomento si potrebbe aprire un dibattito su funzionalità, lvello di protezione ecc. Ma non è questa la sede.
Mi limito a dirti che il biometrico fornisce un consenso al sistema, e tu puoi decidere di fargli fare qualsiasi cosa: musica, scenari, luci, clima ecc.....
Preciso che Egodom, integra di suo la gestione delle chiavi elettroniche RFID ( a sfioramento), con la possibilità di montare quanti lettori desideri. Ad ogni attivazione/disattivazione dell'allarme da chiave, anche in questo caso, puoi decidere gli "eventi domotici" da abbinare.

ESPANSIONE
Dipende solo ed esclusivamente da come si fa l'impianto.
Sul nuovo e su pesanti ristrutturazioni consigliamo sempre tubi in abbondanza e tubi larghi => una spesa in più MODESTA, ma che poi avrà ENORMI vantaggi.

Spero di aver chiarito un po' di punti.
Attendo tuo feedback per approfondire quanto ritieni opportuno.

GRAZIE.
Massimo Egodom 3

--- C'è vero progresso solo quando i vantaggi di una nuova tecnologia sono utilizzabili da tutti ---

marco
Messaggi: 3
Iscritto il: 21/02/2011, 17:34
Che utente sei?: Sviluppatore software

Re: Impianto completo

Messaggio da marco » 18/04/2011, 14:51

Buonasera,
volevo approfondire alcuni aspetti.
Come dicevo nel mio primo post, la casa è nuova ma non ha alcuna predisposizione per l'impianto domotico.
Leggendo però nella risposta mi pare di aver capito che si può facilmente risolvere con un quadro centralizzato.

A2,3) ......., e con i sensori (apri finestra = stopo clima di quella stanza),
----> Molto interessante non ci avevo pensato a questo. :mrgreen:

C) ...Egodom gestire anche il sensore pioggia se presente, ed il blocco generale impianto.
---> Anche questo è interessante. Non avevo pensato nemmeno a questo. Quindi se piove durante la fase di irrigazione, la stessa si blocca? O comunque posso decidere se farlo bloccare o no quando piove?

Una domanda che credo sia importante e non ricordo se nel forum è già stata affrontata.
Tutti i dispositivi comandati elettronicamente sono funzionanti anche manualmente?

CONTROLLO CARICHI.
....E' previsto il modulo. Se si arriva alla soglia impostata, il sistema interviene e scollega i dispositivi che tu hai impostato, secondo priorità.
---> E' possibile anche scollegare il dispositivo per un certo tempo? oppure viene scollegato e basta? E quando il carico ritorna nella normalità il dispositivo viene ricollegato?


......TELECAMERE.
Le telecamere di cui parlavo prima hanno tutte queste funzioni, registrazione immagine (quando necessario) su Server/Hard disk NAS esterno compresa.
Sono più o meno performanti, dipende dal modello.
Il tutto purtroppo dipende molto dal budget: puoi spendere da 3/400 euro fino a 1500 cad.

Sicuramente due esterne sono necessarie che registrino su un HD se rilevano un movimento.
La mia intenzione era oltre di memorizzare se un movimento viene rilevato, anche di poter visualizzare (tipo centro di controllo su un monitor) quello che che le telecamere riprendono in tempo reale e che quindi non viene registrato.
Inoltre avevo anche intenzione di inserire delle telecamere all'interno di casa(tipo minitelecamere nascoste) da attivare all'occorrenza. Per esempio io e mia moglie usciamo per fare la spesa e voglio controllare che la badante si comporti correttamente con i miei figli, oppure lascio il cane in casa e voglio poter controllare all'occorrenza se sta sbranando il divano, magari collegandomi da smartphone(ho letto in giro per il forum che ci state lavorando).


...BIOMETRICO - IMPRONTE DIGITALI.
...Preciso che Egodom, integra di suo la gestione delle chiavi elettroniche RFID ( a sfioramento), con la possibilità di montare quanti lettori desideri. Ad ogni attivazione/disattivazione dell'allarme da chiave, anche in questo caso, puoi decidere gli "eventi domotici" da abbinare.

Si la chiave rfid è interessante ma ti può sempre essere rubata. Il dito è più difficile che te lo rubino. Comunque sarebbe interessante poterli usare in abbinamento. E' possibile?


Altra domanda che mi viene da fare è : Quanto potrebbe volerci in tempo, imparare ad utilizzare l'impianto e quindi controllarlo dalla vostra centrale ?

GRAZIE.

Max_Egodom3
Messaggi: 122
Iscritto il: 22/09/2009, 19:26

Re: Impianto completo

Messaggio da Max_Egodom3 » 19/04/2011, 18:54

la casa è nuova ma non ha alcuna predisposizione per l'impianto domotico. Leggendo però nella risposta mi pare di aver capito che si può facilmente risolvere con un quadro centralizzato.
Esatto, il consiglio del centralizzato è principalmente rivolto alla comodità su eventuali manutenzioni future.
In ogni caso, se per qualsiasi esigenza devi prevedere i moduli sparsi per la casa, prevedi cassette di derivazione PT6, dove sta comodamente anche la scheda relè8.
Rimane comunque come prima scelta il centralizzato; al limite ci sono anche le soluzioni intermedie, più quadretti piccoli centralizzati per "ambiente/piano".
A2,3) ......., e con i sensori (apri finestra = stopo clima di quella stanza),
----> Molto interessante non ci avevo pensato a questo.
chiedo scusa... stopo = stop.
Felice di averti dato uno spunto interessante.
C) ...Egodom gestire anche il sensore pioggia se presente, ed il blocco generale impianto.
---> Anche questo è interessante. Non avevo pensato nemmeno a questo. Quindi se piove durante la fase di irrigazione, la stessa si blocca? O comunque posso decidere se farlo bloccare o no quando piove?
Felice di averti dato uno spunto interessante.
Il sensore pioggia si attiva in automatico, nel senso che l'irrigazione non parte se "lui" dice di no.
In ogni caso puoi avviarlo a mano, da icona sul touch screen, da pulsante a muro se lo prevedi o da altro ingresso (anche telecomando :idea: )
Tutti i dispositivi comandati elettronicamente sono funzionanti anche manualmente?
Certo, come sopra da icona sul touch screen, da pulsante a muro se lo prevedi o da altro ingresso (anche telecomando :idea: )
---> Controllo carichi. E' possibile anche scollegare il dispositivo per un certo tempo? oppure viene scollegato e basta? E quando il carico ritorna nella normalità il dispositivo viene ricollegato?
Il dispositivo viene scollegato per un minimo di 15 secondi; sarà riconnesso in automatico quando la richiesta di assorbimento scende. anche in questo caso, puoi riattivarlo a mano, da icona sul touch screen, da pulsante a muro se lo prevedi o da altro ingresso (anche telecomando :idea: )

TELECAMERE.
Le telecamere IP odierne, ad esempio le Mobotix, hanno le funzioni che stai pensando; inoltre avendo un obiettivo a 360°, di fatto ne sostituiscono da 2 a 4 tradizionali.
Con collegamento in rete, le puoi vedere sia direttamente da qualsiasi browser, che persino direttamente dai display della nostra centrale domotica, ma anche direttamente dal sistema KeyDome (x MS Windows).
Le mobotix e le eventuali interne (nascoste), le puoi vedere comodamente anche da qualsiasi smartphone.
p.s.: pensa che alle mobotix puoi accedere anche da qualsiasi telefono fisso Voip con funzione video streaming.

Si la chiave rfid è interessante ma ti può sempre essere rubata. Il dito è più difficile che te lo rubino. Comunque sarebbe interessante poterli usare in abbinamento. E' possibile?
In realtà, le installazioni standard che conosciamo, prevedono, tutte, le due soluzioni complementari; non mi risultano casi in cui si escludono a vicenda.
Altra domanda che mi viene da fare è : Quanto potrebbe volerci in tempo, imparare ad utilizzare l'impianto e quindi controllarlo dalla vostra centrale ?
Il sistema è plug & play; le schede appena installate funzionano già tutte passo/passo = on/off.
NON esiste una programmazione, perchè tutte le funzioni che sono tipiche di un impianto domotico le abbiamo già realizzate, quindi vanno solo attivate e configurate.
Questa è la parte che richiede più "attenzione" pertanto è consigliabile appoggiarsi ad un tecnico che ha fatto il corso; in ogni caso c'è il manuale di configurazione.
L'uso da parte dell'utente è invece MOLTO semplice; noi siamo convinti che la domotica deve semplificare, non creare distanza tra la tecnologia e chi la deve usare (vedi in calce la mia firma :D :D ).
Da quanto può trasparire dai tuoi commenti/richieste, direi che posso credere che hai un po' di dimestichezza con gli strumenti elettronici (smartphone, computer, internet); pertanto ti posso garantire che in poche ore puoi diventare padrone di tutte le funzionalità.
A presto sentirti, spero di esserti stato utile.
CIAOOOOOO
Massimo Egodom 3

--- C'è vero progresso solo quando i vantaggi di una nuova tecnologia sono utilizzabili da tutti ---

Rispondi

Torna a “Domande e Risposte”